QUANDO FINISCE UNA TERAPIA DI COPPIA?

Posted · Add Comment
Tra le innumerevoli domande che vengono poste a chi, come me, si occupa di terapia di coppia, quella della fine, ovvero del quando è come si conclude una terapia di coppia occupa certamente molto spazio. É in fondo una domanda ragionevole e sensata. Quella della conclusione di un percorso, sia esso individuale che di coppia, é un tema centrale in ogni ambito psicoterapeutico.

Sgombriamo subito i dubbi: i percorsi hanno una conclusione e, mi verrebbe da dire, é necessario che sia così. L’era dei percorsi interminabili é conclusa ormai. Ed ogni teoria e approccio deve necessariamente fare i conti con la tappa conclusiva dei percorsi.

 
Quando finisce e come il percorso con le coppie?
 
Va premesso che il tema della conclusione è sempre presente nella mente del terapeuta; che la terapia di coppia debba terminare entro tempi contenuti è un pregiudizio utile sia al terapeuta che ai clienti; il contratto formalizza questa intenzione, la scansione delle fasi successive la testimonia, il bilancio dopo la ripresa delle sedute comuni lo conferma. E’ una preoccupazione costante calibrare i tempi terapeutici a quelli dei clienti che possono reagire in maniera diversa dalle previsioni dell’equipe. La coppia può aspettarsi un accompagnamento prolungato perché entrambi si sentono incerti, si fidano poco di sé; oppure scalpitare per liberarsi precocemente delle briglie cui la terapia li sottopone; oppure uno dei due mantiene sempre un aspetto di riserva sul percorso che si esprime con la fretta di finire.
 
Come si capisce se il percorso di terapia di coppia ha avuto un buon esito?
 
Gli indicatori per definire credibile una buona conclusione possono qualificarsi come: calo o superamento della tensione e della contrapposizione; accresciuto benessere; scomparsa, diminuzione o migliore gestione di eventuali sintomi; autonomie individuali non più viste come attacco alla coppia; autonomizzazione dal terapeuta e creatività nel risolvere i problemi. La stessa richiesta della coppia di finire la terapia in una situazione non incongrua è un forte input. La concordanza nella identificazione e nella lettura degli indicatori tra equipe terapeutica e clienti è un segnale che bene orienta verso la conclusione. Può succedere che si crei una divergenza tra il terapeuta che vede opportuno concludere e la coppia, o più spesso uno solo dei due membri, che dubita e segnala timori o incertezze. In questo caso si è rivelato utile concordare un appuntamento dilazionato nel tempo per una verifica sulla tenuta di traguardi che da tutti sono comunque attestati; solitamente si incontra mesi dopo una coppia che ha consolidato il ricupero di competenza e benessere o si vede disdire telefonicamente l’appuntamento concordato “perché non ce n’è bisogno, andiamo bene”.
 
 
E’ importante interrogarsi sul come finire e sui messaggi da inviare al congedo.
Quando sono presenti i requisiti di cui si diceva, i terapeuti gestiscono una seduta di congedo, discutendo con la coppia le positività che entrambi o singolarmente rilevano, le debolezze che permangono, provano a figurare incidenti di percorso credibili e chiedono a ciascuno di prevedere i comportamenti di risposta e gestione degli stessi. Infine, se si costituisce un consenso comune sulla conclusione, i terapeuti mandano un messaggio di positività sul lavoro fatto e sul futuro. Si dichiarano comunque accessibili, modulando caso per caso la disponibilità, a rivedere la coppia in caso di necessità ed augurano un buon cammino. A titolo non solo di cronaca si precisa che è molto raro che la coppia si rifaccia viva. In qualche caso ci è accaduto di ricevere una informazione su una separazione intervenuta successivamente al termine della terapia. In alcune situazioni il terapeuta effettua un follow up telefonico dopo un anno a titolo di propria ricerca o di verifica in caso di particolari curiosità sugli sviluppi.
 
 
dott. Alessandro Lombardo
Centro Psicologia Psicoterapia Torino
Centro Terapia di Coppia
via Vassalli Eandi 27 
Torino
mobile: 338-4242415

Warning: include(/index.php): failed to open stream: No such file or directory in /home/centr424/public_html/wp-content/plugins/social-share-button/includes/class-shortcodes.php on line 41

Warning: include(/index.php): failed to open stream: No such file or directory in /home/centr424/public_html/wp-content/plugins/social-share-button/includes/class-shortcodes.php on line 41

Warning: include(): Failed opening '/index.php' for inclusion (include_path='.:/opt/cpanel/ea-php72/root/usr/share/pear') in /home/centr424/public_html/wp-content/plugins/social-share-button/includes/class-shortcodes.php on line 41

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
DMS