AMICIZIA E FACEBOOK: UNA RICERCA

Posted · Add Comment
L’influenza sociale ed il galateo virtuale sono due fattori chiave per relazioni virtuali stabili e serene. Capita che qualcuno ci rimuova dagli amici su Facebook. Dal momento che il concetto di amicizia da quando ci sono i social network è a dir poco abusato, finisce che crediamo davvero di essere di fronte ad una grande perdita. Impariamo a ridimensionare l’accaduto chiamando le cose con il loro nome: contatti, non amici.
 
Se un contatto ci elimina dalla sua lista di amici, secondo un recente studio condotto da Nielsen, nel 55% dei casi è a causa di commenti offensivi presenti sulla nostra bacheca, velati o rivolti direttamente nei suoi confronti. Altre motivazioni valide, tra le più elencate dalle persone interpellate, sono i commenti e gli status che hanno a che fare con la politica o gli status troppo “deprimenti”.
 
Insomma, se si utilizza Facebook per vittimizzarsi di continuo, la lista di contatti potrebbe diventare ogni giorno più corta. Nell’11% dei casi chi elimina un contatto lo fa perché le sue aspettative di una relazione sono andate deluse: dopo una separazione, un divorzio o un flirt caduto nel vuoto.
 
 
Tra i fattori che influenzano la popolarità su Facebook, figura il numero di amici, più o meno elevato, la frequenza con cui si aggiorna lo status, troppo o troppo poco ottiene più o meno lo stesso effetto: renderci invisibili, nel primo caso perché gli amici disattiveranno gli aggiornamenti, nel secondo perché la scarsa presenza toglierà appeal al nostro account.
 
Dallo studio, condotto su un campione di 1.865 persone, sono emerse anche alcune differenze di genere nell’uso che si fa di Facebook. Le donne usano il social network per usufruire di promozioni, dare feedback positivi e per esprimere la loro creatività. Gli uomini, invece, guardano alla piattaforma per mantenere le relazioni di lavoro e per cercare nuovi partner.
 
Nella lista di amici di Facebook degli uomini ci saranno perlopiù colleghi e donne attraenti, mentre le donne tendono ad accettare come contatti soprattutto le persone che conoscono nella vita reale. Le donne, inoltre, sono le più suscettibili e sono maggiormente propense ad eliminare un contatto per un commento offensivo o inappropriato letto sulla bacheca.

 

 

A cura di
Centro Psicologia e Psicoterapia Torino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 
 
DMS