ATTACCHI D’ANSIA

L’ attacco d’ ansia rappresenta una manifestazione molto diffusa e interessa
un numero sempre più importante di persone non solo in Italia, ma in tutto il mondo.

L’attacco d’ansia, è una patologia che rischia di essere fortemente invalidante per chi ne soffre. Se non affrontato correttamente, il rischio è quello di arrivare ad una accettazione del disturbo come parte “naturale” della propria personalità e della propria vita. Occorre quindi essere chiari: guarire dagli attacchi d’ansia non solo è possibile, è necessario.
Grazie all’esperienza acquisita in anni di professione e continuo aggiornamento, il Centro Psicologia e Psicoterapia rappresenta un valido punto di riferimento per tutti coloro che vivono la necessità di sconfiggere attacchi di panico e attacchi d’ansia a Torino e nella provincia di Torino, attraverso un percorso terapeutico mirato.

Attacchi d’ansia: cause e sintomi

Le cause dell’attacco d’ansia chiedono di essere ricercate in una pluralità di fattori, i quali interessano la sfera sociale, ambientale e anche professionale dell’individuo. Spesso la causa principale di queste manifestazioni viene ricercata nell’alto livello di stress e nelle condizioni ambientali e lavorative di pressione alle quali il soggetto è sottoposto.

Le ragioni devono però abbracciare una sfera più ampia ed eterogenea di fattori, basandosi su un’attenta analisi dei comportamenti, delle sensazioni e delle manifestazioni fisiche che l’attacco d’ansia porta con sé. Il fenomeno associa, infatti, dei sintomi psicologici e fisici, i quali conducono la persona a ‘bloccarsi’ per periodi di tempo variabili e a perdere il controllo delle sue facoltà fisiche e psicologiche primarie. Problemi respiratori, sensibilità alle articolazioni, sensazioni di vertigine, paura di morire e timore di “impazzire” sono tra i sintomi più usuali in chi soffre di attacchi d’ansia o di panico.

Il fenomeno deve essere analizzato in modo profondo, perché l’ansia può pregiudicare non solo la salute mentale del soggetto ma anche il suo benessere fisico e sociale. L’universo psico-emozionale legato all’attacco d’ansia si rivela con una tensione latente e con comportamenti che sfociano nell’insicurezza, nel timore e nella difficoltà nelle relazioni con le altre persone che, nei casi più gravi, possono portare all’isolamento sociale.

I sintomi, fisici e psicologici, che accompagnano l’attacco d’ansia devono essere analizzati nella loro totalità mediante strumenti e metodologie orientate alla risoluzione del problema. Capirne la cause, è un primo passaggio verso la guarigione. E’ infatti necessario rimettere in circolo le energie vitali che la spirale dell’ansia e del panico ha bloccato, per arrivare ad essere nuovamente in grado di riprogettare il proprio presente e il proprio futuro.

Per questo motivo è fondamentale che chi soffre di attacchi d’ansia a Torino o nella provincia si rivolga a un centro e alle cure di un professionista altamente preparato, in grado di generare un cammino di guarigione completo e coerente con le necessità del singolo soggetto.

Per affrontare e risolvere le problematiche connesse all’ansia e alle sue manifestazioni più dirompenti circoscritte al fenomeno dell’attacco d’ansia, è possibile rivolgersi al Centro di Psicologia e Psicoterapia di Torino, dove psicologi e psicoterapeuti specializzati possono aiutarti per uscire dalla spirale dell’ansia e del panico.

Curare gli attacchi d’ansia: rivolgetevi ad un Centro qualificato

Se siete alla ricerca di un valido psicoterapeuta a cui affidarvi per riuscire a vincere gli’attacchi d’ansia a Torino, potete contattare con fiducia il Centro Psicologia e Psicoterapia che può rappresentare il punto di partenza per una presa di coscienza coerente del problema e, di conseguenza, l’inizio di un percorso fruttuoso, votato alla guarigione dai disturbi dell’ansia e di attacchi di panico.

Attraverso percorsi di cura attivi, orientati alla risoluzione del problema, si potrà quindi condurre il paziente a liberarsi dalle problematiche di origine emotiva e psicologica che lo affliggono condizionando negativamente la sua esperienza del quotidiano.